Seleziona una pagina

Essential Phone è finalmente ufficiale! Il primo telefono dell’azienda omonima concepita da Andy Rubin, che per chi non lo sapesse è la stessa persona che ha dato vita al sistema operativo Android, ha appena mostrato la sua idea di come dovrebbe apparire il telefono del futuro.

Si tratta di un dispositivo senza cornici con un rapporto body/screen ben superiore al Galaxy S8 di Samsung e, oltre a questo, è addirittura modulare. Inoltre, è a tutti gli effetti uno smartphone di punta grazie al chipset Qualcomm Snapdragon 835, 4GB di RAM e 128 GB di memoria interna.

Lo Smartphone di Andy Rubin e della sua startup Essential deriva da Mi Mix: Essenziale come le cornici!

Tuttavia, nella sua filosofia è ben diverso dagli altri flagship: non è dotato applicazioni spazzatura (dette bloatware) e non ha nemmeno un logo, cose che troviamo frequentemente nei dispositivi di punta più popolari. Essential Phone è una filosofia che Andy Rubin stesso ha descritto in questi tre principi fondamentali:

  1. i dispositivi di questo tipo sono una proprietà personale, quindi non si può obbligare chi lo possiede a trovare lì dentro ciò che non vuole;
  2. si giocherà ad armi pari e correttamente con gli altri competitor: gli ecosistemi chiusi sono ormai obsoleti;
  3. i dispositivi non dovrebbero diventare obsoleti ogni anno, ma devono evolversi insieme agli utenti.

Con quest’ultimo concetto, Andy Rubin ha fatto ben capire che Essential Phone è un telefono fatto per durare e per garantirlo l’azienda ha utilizzato principalmente il titanio per la scocca del dispositivo, un materiale così duro e resistente che quando il telefono cade non si graffia o si scheggia facilmente come l’alluminio. La parte posteriore è invece rivestita di ceramica, un materiale anch’esso molto difficile da graffiare. In termini di colori, Essential Phone sarà disponibile nero, grigio, bianco e un modello a bicolore. Naturalmente, ha superato diversi drop test per assicurare gli utenti che possa sopportare le cadute accidentali.

Ma la vera magia è la modularità, o meglio tutto un sistema accessori e moduli. Essential Phone dispone infatti di un connettore magnetico situato sul retro del telefono grazie al quale sarà possibile sfruttare ulteriori moduli. Il dispositivo è dotato anche di un connettore di trasferimento dati wireless dedicato che supporta velocità fino a 6 Gbps.

Il primo accessorio svelato è una fotocamera a 360 gradi che si collega grazie ai magneti nella parte posteriore del telefono e verrà venduto in bundle per soli 50 dollari più.

Essential Phone verrà per ora venduto soltanto negli Stati Uniti e il suo prezzo di listino è di 898 dollari, ma per chi lo prenoterà sarà possibile aggiudicarselo per 749 dollari, compresa la fotocamera a 360 gradi.

Essential Phone: scheda tecnica

OS Android 7 Nougat
Display 5.71″ LTPS LCD con aspect ratio 19:10
risoluzione 2560 x 1312 pixel Quad HD
Dimensioni
Peso
141.5 x 71.1 x 7.8mm
185 g
SoC
RAM
Snapdragon 835 (10nm)
4GB
Fotocamera Doppia fotocamera posteriore (13MP Dual RGB + Mono fusion system)
8MP anteriore con registrazione video in 4K
Memoria 128GB UFS 2.0 NON espandibile
Batteria 3,040 mAh
Ricarica rapida via USB-C
Caratteristiche  Corpo in titanio, retro in ceramica, vetro di tipo Gorilla Glass 5
dock magnetica, connettore wireless con trasferimento dati fino a 6Gbps
4 microfoni con cancellazione del rumore
Bluetooth 5.0 LE

Essential Phone: galleria immagini

Via Essential