Seleziona una pagina

Recensione
Asus Zenfone 4

Simone Scanu, Editor in chief

5 ottobre 2017

Zenfone 4 in breve…

Asus Zenfone 4 è l’ultimo smartphone di fascia media dell’azienda Taiwanese. Questo dispositivo sfrutta l’ultima generazione di processori Qualcomm, lo Snapdragon 630, e include 4 GB di RAM e 64 GB di memoria espandibile tramite micro SD.

Davanti troviamo un buonissimo display IPS Full HD da 5.5 pollici, mentre al posteriore possiamo ammirare una configurazione a doppia fotocamera che comprende un sensore da 12 megapixel e apertura f/1.8 più un obiettivo grandangolare da 8 megapixel fino 120 gradi.

Asus Zenfone 4
Zenfone 4 viene proposto ad un prezzo di listino di € 499, un po’ caro se ci si guarda un po’ intorno nella stessa fascia di prezzo.
PRO
Batteria
Design
Jack audio
CONTRO
No IP67
Prezzo
ZenUI
6.9
Punteggio
Acquistalo su

Design

Partendo dalla parte anteriore, Asus Zenfone 4 non sembra particolarmente speciale. Disponibile nelle colorazioni “moonlight white”, “mint green” e “midnight black”, non c’è sicuramente niente di nuovo da dover dichiarare: diciamo che assomiglia molto ad un particolare smartphone già visto nel corso del 2017. Ma andiamo avanti…

Sia il tasto di accensione/spegnimento che il bilanciere del volume si trovano sul bordo destro del telefono, mentre il carrello per la due SIM e per la microSD (fino a 256 GB) si trovano su quello sinistro.

Andiamo verso il basso e scopriamo un jack per le cuffie da 3,5 mm, una porta USB di tipo C e lo speaker di sistema. Inoltre, il tasto home (non cliccabile) che si trova appena sotto lo schermo possiede al suo interno anche un sensore di impronte digitali.

Unica pecca del design e della costruzione? La totale mancanza di una certificazione IP67 per resistere ad acqua e polvere. Male!

Display

Essendo un dispositivo di gamma medio-alta, Asus sceglie di non alzare l’asticella della risoluzione del display fornendo allo Zenfone 4 un pannello FHD da 5,5 pollici di tipo IPS. Non c’è niente di straordinario in questo display e, devo dire la verità, la qualità non è esattamente come speravo.

Il contrasto sembra nella media e le immagini mostrate risultano accattivanti e con un sacco di dettagli, mentre la luminosità massima raggiunge un abbagliante risultato di 614 cd/m2. D’altra parte, l’equilibrio dei colori non mi è piaciuto particolarmente: risultano molto saturi, persino quando si utilizza la modalità “bilanciata”. Sarà che sono un po’ abituato male visto che utilizzo solo dispositivi con schermo AMOLED? Sì, può decisamente essere!

Performance e autonomia

Sotto il cofano, Zenfone 4 è alimentato dal SoC Snapdragon 630 di Qualcomm, con 4 GB di RAM a supporto e ben 64 GB di memoria interna, espandibile fino a 256 GB tramite microSD. A bordo troviamo Android Nougat con versione 7.1.1 con la nuova interfaccia grafica proprietaria ZenUI 4.0, decisamente allegerita rispetto al passato, ma si può fare sicuramente di più, eh Asus? Sul lato aggiornamenti, sappiamo per certo che Android 8.0 Oreo arriverà su questo dispositivo, così come sulla gamma Zenfone 3, ma non abbiamo ancora una data presunta riguardo il suo arrivo.

La prestazioni non sono certo da top di gamma e non le pretendo, ma di certo mi aspettavo di meglio. Mi spiace parlare così, ma ormai il mercato in cui Asus si è inserita con questo dispositivo è talmente saturo che i suoi rivali propongono i loro prodotti a prezzi similari ma con prestazioni decisamente migliori. Dunque, non si tratta del telefono di fascia media più veloce, questo è vero, ma le prestazioni generali sono abbastanza fluide e accettabili. Insomma, sembrerebbe un dispositivo in grado di rimanere al passo con le applicazioni.

Per quanto riguarda l’autonomia, nel mio solito test in cui tengo il dispositivo con un display impostato alla luminosità media, 4G attivo per almeno 10 ore al giorno e WiFi attivo dentro casa, lo Zenfone 4 è durato circa 14 ore con quasi 5 ore di schermo attivo. Un’autonomia niente male ma che non supera di certo dispositivi più longevi come Xiaomi Mi 6 o, meglio ancora, OnePlus 5 che, per ricordare, montano hardware di tutto rispetto e riescono comunque ad avere un’autonomia da far impallidire i leader del mercato.

Fotocamera

Mentre la concorrenza si è ormai equipaggiata con moduli a doppia fotocamera con teleobiettivo 2X, Asus tende a prendere un approccio diverso. Come LG V30 ed LG G5, la fotocamera secondaria di Zenfone 4 è “solo” di tipo grandangolare.

Concretamente si tratta di una fotocamera da 12 megapixel con apertura f/1.8 che funziona in combinazione con un’altro sensore da 8 megapixel dotato di un angolo di visuale di 120 gradi. Sfruttando quest’ultimo sarà possibile scattare ottimi paesaggi e foto di gruppo in spazi ridotti. Ah, dimenticavo… solo il sensore principale da 12 megapixel possiede una stabilizzazione ottica (OIS).

Recensione Asus Zenfone 4

Sicuramente, le foto scattate da questo dispositivo mi hanno un bel po’ impressionato: infatti, con buona illuminazione risultano particolarmente dettagliate con una riproduzione del colore molto buona (cosa molto positiva per gli appassionati di fotografia che possiedono un budget limitato).

Occhio però, perché i primi problemi si ottengono al buio e, soprattutto, se si utilizza l’HDR. Si ragazzi, le immagini vengono esposte in maniera sbagliata e sinceramente non ho visto tutta questa qualità sbandierata da Asus in fase di presentazione. Infine, anche disattivando l’HDR, gli scatti non erano particolarmente particolari, con una notevole quantità di rumore ed evidenti segni di compressione.

Verdetto finale e prezzi

Asus sembra aver fatto abbastanza bene con questo Zenfone 4, e si guadagna sicuramente un posto ai piani alti dei dispositivi medio gamma. Mentre il fratello maggiore, Zenfone 4 Pro, risulta un po’ troppo costoso, Zenfone 4 viene proposto ad un prezzo di listino di € 499, anche qui un po’ caro secondo i miei gusti e se ci si guarda un po’ intorno nella stessa fascia di prezzo.

Infatti, Zenfone 4 si trova di fronte ad una forte concorrenza. OnePlus 5 è ancora uno dei miei dispositivi preferiti, così come Honor 9 e Xiaomi Mi 6, acquistabili a condizioni ben più economiche, anch’essi forniti di un ottimo hardware e comparto fotografico.

Anyway, come sempre vi lasciamo qui sotto i link per l’acquisto del dispositivo in oggetto nel caso siate interessati a portarvi a casa un Asus Zenfone 4.

Link acquisto: Asus Zenfone 4 su eBay

 

Asus ufficializza la gamma ZenFone 4 in Europa: info e prezzi

 

 

 

 

Due parole sull’autore del post…

Simone Scanu

Simone Scanu

Editor in chief

 

Fin dall’età di sei anni appassionato di musica, tecnologia, internet ed informatica.

 

Simone Scanu

Simone Scanu

Editor in chief

 

Fin dall’età di sei anni appassionato di musica, tecnologia, internet ed informatica.